......attendi qualche secondo

Una rete di  agevolazioni

Inserisci su Google

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
ai.marketing
Bonus 110%
Cessione del quinto
Finanziamenti agricoltura
Finanziamenti Impresa
Fisco
fondo salva casa
Guadagno e offerte on-line
Mutui
news
Norme Tributi
Nostri servizi
Prestiti Personali
Sovraindebitamento
test
Video

Servizi ospedalieri, dipendenti in agitazione


Un momento della conferenza stampa organizzata per annunciare lo sciopero di lunedì (Foto Businesspress) Un momento della conferenza stampa organizzata per annunciare lo sciopero di lunedì (Foto Businesspress)

FERRARA Sciopero con picchetto davanti allo stabilimento di via Calvino dei lavoratori della Servizi ospedalieri spa (gruppo Rekeep) lunedì, dalle 8 alle 12, per il mancato accordo, fra azienda e sindacati del settore tessile di Cgil, Cisl e Uil, per il rinnovo della tassazione agevolata su una parte del premio di risultato. L’agitazione dei dipendenti di un’azienda leader nel settore dei servizi di lavanderia per gli ospedali e la sterilizzazione dei ferri chirurgici, settore cruciale durante la pandemia, specie al suo esordio, l’hanno annunciata ieri le tre sigle sindacali FilctemCgil,…

FERRARA

Sciopero con picchetto davanti allo stabilimento di via Calvino dei lavoratori della Servizi ospedalieri spa (gruppo Rekeep) lunedì, dalle 8 alle 12, per il mancato accordo, fra azienda e sindacati del settore tessile di Cgil, Cisl e Uil, per il rinnovo della tassazione agevolata su una parte del premio di risultato. L’agitazione dei dipendenti di un’azienda leader nel settore dei servizi di lavanderia per gli ospedali e la sterilizzazione dei ferri chirurgici, settore cruciale durante la pandemia, specie al suo esordio, l’hanno annunciata ieri le tre sigle sindacali FilctemCgil, Femca Cisl e Uiltec, per voce dei loro rappresentanti, rispettivamente Ida Salvago, Vittorio Battaglia e Maria Angela Occhiali e Vittorio Caleffi che rendono nota anche la presenza dei rappresentanti nazionali di Filcem Mauro Casola e Ivano della Brea di Femca Cisl. La trattativa si è interrotta “per 150 ore che l’azienda non intende riconoscere ai lavoratori attraverso motivazioni che non ci convincono e che a nostro modo di vedere ledono profondamente i diritti dei lavoratori” dicono all’unisono i sindacalisti che per annunciare lo sciopero hanno indetto una conferenza stampa nella sala verde della sede di Cgil. “Si aggiunge il fatto che proprio in questi giorni i vertici aziendali stanno precettando i lavoratori che vogliono scioperare con la scusa che si tratta di un servizio essenziale e non guardano nemmeno cosa prevede il contratto di questo comparto, violando così un diritto sancito dalla costituzione” aggiungono.

L’azienda che nello stabilimento di via Calvino conta 197 lavoratori per un totale di 1.022 con quelli di Lucca e Teramo, sostengono le organizzazioni sindacali, non accettano il percorso che prevede di rinnovare l’accordo sulla tassazione agevolata del premio di risultato per un anno e arrivare poi al 2022 con un nuova proposta. “Questo atteggiamento è solo la punta dell’iceberg” tuonano.

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

A Ferrara la situazione, denunciano ancora i sindacati, non è delle più rosee: “Quello che rileviamo è un’organizzazione del lavoro piuttosto carente e c’è la tendenza a meccanizzare il più possibile” rileva Salvago. Poi ancora: “Una situazione volta a penalizzare anche la maggior parte delle maestranze: le donne che sono di gran lunga prevalenti nello stabilimento e che sono quelle che rischiano di pagare in busta paga le assenze per maternità”. Per Cgil, Cisl e Uil, infatti, la Servizi Ospedalieri vuole alzare il range di presenze sul posto di lavoro per ottenere il premio e passarlo dall’attuale 92 al 98 per cento senza riconoscere il diritto di assenza per la nascita di un figlio che oggi è invece è considerata una non assenza. “Non possiamo credere che per un’azienda come la Servizi ospedalieri il problema sia erogare i premi che complessivamente sarebbero un costo di 35mila euro” tuona Maria Angela Occhiali della Uiltec. “Ci preoccupa inoltre il fatto che l’azienda partecipa ai nostri incontri ma poi non entra nel merito” chiude Battaglia.

Silvia Giatti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla community

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

per ricevere ogni giorno la newsletter con le notizie della tua città



Source

L'articolo Servizi ospedalieri, dipendenti in agitazione proviene da #adessonews adessonews #retefin retefin Finanziamenti Agevolazioni Norme e Tributi.

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: